LA REDAZIONE DI UN BUSINESS PLAN

 

TOPIC 8 - ‘’PIANO, prima di agire’’: dal MARKETING all’OPERATIVO.

 

Ogni obiettivo deve essere realizzabile e misurabile, soprattutto, per la redazione di un business plan.

 

Stabilisci sempre un limite di tempo, entro cui intraprendere azioni concrete, finalizzate al successo del tuo progetto.

 

Questa sezione del business plan racchiude, in pratica, un piano marketing aziendale ed una programmazione delle attività operative da svolgere. Ciò ti permetterà di identificare i bisogni del consumatore e le potenzialità del prodotto, per scegliere la strategia adatta al caso.

 

Il cliente è sempre al centro di tutto: sarà lui a preferire il tuo prodotto o servizio, rispetto alla concorrenza.

 

È fondamentale non limitarsi ad esporre un concetto, ovvero, semplicemente un’idea del piano, quanto un percorso, volto alla vendita, nel senso pratico del termine.

 

Tanto per cominciare, bisogna effettuare un’accurata analisi di mercato, che ti consentirà di recepire la vendibilità o meno del prodotto o servizio, per definire la fattibilità del progetto.

 

Individuazione del consumatore e grado di soddisfazione

 

Di qualunque prodotto o servizio si tratti, da immettere in un mercato, è necessario tener conto di chi ne usufruirà e di quella che sarà la sua esperienza, a contatto con esso.

Quindi, esegui un’analisi specifica del target, determinando, principalmente, i seguenti fattori:

 

• età;
• posizione sociale;
• sesso;
• abitudini;
• reddito.

 

Infatti, la segmentazione del mercato gioca un ruolo davvero importante.

 

Chi vuoi raggiungere e come farlo?

 

Il marketing, per antonomasia, si focalizza sul cliente: dunque, fatti carico del problema e/o bisogno da soddisfare ed offri la soluzione, a cui non può rinunciare.

 

Non basta conoscere la concorrenza, devi distinguerti, offrendo un valore aggiunto.

 

Non tralasciare alcun aspetto, seguendo questi passaggi:

 

1. Descrizione del mercato e dei segmenti del target;
2. La grandezza del mercato ed i trend di crescita;
3. Il modus operandi della concorrenza;
4. Le opportunità da cogliere e le strategie da compiere.

 

Descrizione del mercato e dei segmenti del target

 

Non cadere nell’errore di generalizzare, nel momento in cui analizzi un mercato: così facendo, se hai intenzione di introdurre un prodotto o servizio di largo consumo, potrebbe non giovarti e risultare forviante. Quindi, analizza settori specifici del mercato, che riporterai sul piano marketing del business plan.

 

Il target segmentato fornirà informazioni essenziali sul tipo di consumatore a cui vuoi rivolgerti, colpendo il suo interesse nell’immediato, conoscendo i suoi gusti ed esigenze.

 

Come segmentare il mercato?

 

• Segmentazione geografica: suddividi il mercato in specifiche aree;

 

• Segmentazione demografica: suddividi i consumatori secondo determinati fattori, come, ad esempio, l’età, il sesso, la formazione, l’occupazione;

 

• Segmentazione psicografica: suddividi i consumatori in base allo stile di vita, alla condizione sociale, alle proprie abitudini;

 

• Segmentazione per comportamenti: suddividi i consumatori secondo il loro atteggiamento nei confronti di un determinato prodotto o servizio, per quel che riguarda la sua fedeltà a quest’ultimo, la frequenza di acquisto, o al canale di riferimento.

 

La grandezza del mercato ed i trend di crescita

 

Una volta identificato il mercato, è necessario capire la sua dimensione e crescita, per conoscere la potenziale durata del tuo prodotto o servizio.

 

Chi commercializza già un prodotto/servizio simile al tuo?

 

Studia come si muove la concorrenza sul mercato e trova il tuo vantaggio competitivo.

 

Il cliente deve essere motivato a comprare il prodotto o servizio della tua azienda.

 

Analizza la concorrenza, valutando alcuni fattori, come, ad esempio:

 

• differenziazione del prodotto, del prezzo, della qualità, dei servizi offerti a corredo;
• reputazione aziendale;
• locazione e distribuzione;
• promozione;
• qualità dell’organizzazione e del management.

 

Le opportunità da cogliere e le strategie da compiere

 

Non basta immettere un prodotto/servizio sul mercato per venderlo, ma è necessario costruire una brand identity: il modo in cui la tua azienda si presenta ai consumatori, attraverso il naming, un prodotto, la storia legata al marchio e al know how, i prezzi, la promozione.

 

Le aree del marketing si identificano nelle 4 P, ossia, prodotto o servizio da offrire, canali di distribuzione, promozione.

 

Pertanto, stilare un piano di marketing efficiente, vuol dire attuare le seguenti strategie:

 

• strategia del prodotto: dai al consumatore un motivo in più per acquistare il tuo prodotto/servizio. Inoltre, elenca tutte le sue caratteristiche, facendo anche riferimento alla garanzia o ad un eventuale assistenza post vendita. Specifica cosa fa veramente quel prodotto o servizio per cambiare, trasformare e migliorare la vita del cliente.

 

• strategia del prezzo: specifica i fattori che determinano il prezzo, includendo costi di vendita e marketing; fai molta attenzione alla percezione del consumatore, quindi, non sacrificare la qualità del tuo prodotto o servizio, riducendo il prezzo, piuttosto giustificalo. Dai il giusto valore a ciò che proponi al mercato

 

• strategia dei canali di distribuzione: ottimizza i costi di trasporto.

• strategia di promozione: elenca tutte le campagne di comunicazione, sia online che offline; precisa se verranno gestite da un reparto interno all’azienda oppure da uffici esterni, quindi, eventualmente, anche l’incidenza sui costi.

 

Scopri il prossimo step per la redazione di un business plan efficace!

Non perdere l’appuntamento con ORAEXPORT:

Giovedì 4 Febbraio 2021

TOPIC 9 - Strategie per l'elaborazione di un piano economico-finanziario.

 

  • Default
  • Title
  • Date
  • Random

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri. Se vuoi sapere di più o negare il consenso leggi l'informativa.